Incredibile Ribellina: 3-2 al Pomigliano d’Arco

Pallavolo femminile serie D: sofferta, ma meritata vittoria contro la seconda in classifica

Tutto è cominciato nei peggiori dei modi: un primo set strabordante per le ragazze del Pomigliano d’Arco, che si aggiudicano il gioco con un perentorio 25-19. Nulla da dire. Gioco spumeggiante, ricezione quasi perfetta, la schiacciatrice Annamaria mostruosa.

E le nostre? Hanno tenuto la barca a galla solo Melania Pulcrano, Sara Crisci ed il libero Nigriello.  Anna Jovino, quando è stata chiamata a sostituire Nigriello, ha fatto del suo meglio sia a muro, sia nella battuta. Al giro di campo il tecnico Enzo Valentino  della Ribellina ha strigliato a dovere le proprie atlete.

Il secondo gioco ha riservato la sorpresa più gradita per il pubblico. Il tecnico avversario ha mandato in campo quasi tutte le atlete della panchina pensando di fare un solo boccone delle santamariane. Invece Melania e compagne hanno stretto i denti, si sono difese a viso aperto e si sono aggiudicate il set per 25-23.  Castigata, così, la presunzione delle avversarie.

Terzo set ancora più clamoroso perché le ragazze del febbricitante presidente Antonio Iaia hanno  fatto un piccolo allungo ad inizio gioco e l’hanno conservato fino alla fine aggiudicandosi il set per 25-20: roba da non credere!

Il quarto set ha visto le titolarissime del Pomigliano d’Arco giocare con maggiore grinta, cercare di non far cadere nessun pallone a terra ed il risultato si è visto: 25-18. Così si giunge al quinto gioco. Partono favorite le avversarie, ma Sara Crisci è in giornata di grazia, Melania indovina un paio di volte il lungo linea e la shiacciata, Nigriello riceve come un’espertissima atleta, Jovino porge una strenua difesa a muro, Jessica Pascarella si controlla un po’ di più nel passare la palla alle schiacciatrici, e poi … un paio di punti presi per i capelli… ed il gioco è vinto: 15-8. Chi se lo sarebbe mai immaginato!

Con questa vittoria la Ribellina raggiunge il quinto posto in classifica, con 13 punti, superando il Casagiove fermo ad 11.

Ed il prossimo futuro comincia a diventare più roseo!

Lascia il tuo commento

Comments are closed.