Pallavolo femminile serie C – RIBELLINA: un passo alla volta e si arriva a metà classifica

iaia-ant-caprio-raff-savinelli-laura-2-x-webLa vittoria per 3-0 contro la XENIA Scafati ha dato ossigeno alla classifica delle atlete del presidente Antonio Iaia (nella foto che pubblichiamo insieme alle due allenatrici del minivolley Raffaella Caprio (a sinistra) e Laura Savinelli (a destra).

E’ la terza vittoria del campionato. Con i tre punti conquistati contro la Xenia la Ribellina sale al decimo posto in classifica con 9 punti distanziando di sei punti la Xenia e l’Indomita Salerno, di sette Santa Maria di Costantinopoli di Benevento, di otto i Giardini di Poseidon di Forio d’Ischia.

L’incontro con le scafatesi si presentava difficile e così è stato per ben due set(=giochi).

Il tecnico Vincenzo De Lucia sceglieva le solite sette: Crisci, Grieco, Nardello, Fucci, Sposito, Piscitelli, Rosa.

Nel primo gioco si era sul 24 a 21 per la Ribellina: sembrava tutto fatto, ma la reazione delle ospiti portava le squadre sul 24 a 24, 26 a 26, 26 a 27, 28 a 27 e 29 a 27 finale, con un grandissimo sospiro tirato  dagli spettatori.

Nel secondo set le due formazioni si sono fronteggiate punto su punto fino al 12 pari. Poi la Ribellina tentava un piccolo allungo grazie ad una serie vincente di battute di Piscitelli: 18-14. Le avversarie cercavano di resistere e si giungeva sul 20 a 18. Ancora un allungo per la Ribellina: 23 a 21, ma le ospiti replicavano portandosi sul 24 a 23. E qui giunge un regalo perché la Xenia sbaglia la battuta consentendo alle santamariane di aggiudicarsi anche il secondo gioco.

Il terzo set vede un buon avvio delle scafatesi che si portano sul 1-3; reazione delle locali che prima si portano sul 3 a 4, poi pareggiano con un efficace  lob(=pallonetto) di Grieco e, indi,  vanno in vantaggio con una schiacciata di Grieco. Le avversarie reagiscono impattando sul 7 a 7, ma la Ribellina non ci sta e prova ad allungare sul 10 a 8, 12 a 10, 13 a 11. Ingrana la marcia e si allontana sempre più: 15 a 11, 17 a 12, 20 a 13, 23 a 17 grazie ancora ad una serie di battute vincenti di Piscitelli, ad un paio di belle giocate di Sposito, alla ritrovata vena di Crisci, alla discreta ricezione di Negrillo e a due schiacciate finali di Grieco, che fissano il punteggio sul 25 a 18.

Dalle prime otto giornate di campionato si evince che la squadra del presidente Iaia ha vinto contro le formazioni della sua stessa “forza”, ma nulla ha potuto contro le corazzate che da anni giocano in serie C come il Pomigliano, il San Salvatore Telesino, il Pessy volley.

La vittoria contro Scafati, ripetiamo, ha portato ossigeno puro per le speranze delle atlete, dei dirigenti e del tecnico, di disputare un campionato senza patemi d’animo e, quindi, di raggiungere al più presto il centro classifica.

Lascia il tuo commento

Comments are closed.