SMAV

Palasmav taglio nastro GiusySi è tenuta venerdì sera, in Prolungamento Viale Libertà, la cerimonia di avvio ufficiale di un cantiere che entro un anno porterà alla creazione del PalaSmav, uno spazio cittadino da tempo atteso dagli amanti dello sport. Dopo una breve cerimonia religiosa e la benedizione di don Carmine Pirozzi dei luoghi dove si svolgeranno i lavori il sindaco Andrea Pirozzi ha espresso la sua soddisfazione per l’ennesimo obiettivo raggiunto: “Si tratta di un importante risultato raggiunto con tanta dedizione e impegno che mi inorgoglisce oltremodo perché ho attestato la felicità dei giovani sportivi che ora hanno la possibilità di praticare sport in piena sicurezza. Lo avevamo indicato come una priorità e abbiamo mantenuto la promessa”.  “Era dal 1978 che era ferma quest’opera, che doveva essere una piscina comunale, finalmente l’abbiamo cancellata dall’elenco delle opere incomplete, per destinarla ai giovani e alla sana competizione sportiva, unica rivalità che unisce tutti”. Così il senatore Vincenzo D’Anna che, come ha ricordato il primo cittadino, è sempre vicino all’amministrazione e ne sostiene tutte le attività. Dopo la cerimonia di apertura del cantiere i convenuti si sono spostati nello spazio retrostante della Scuola Media Giovanni XXIII dove l’architetto Fabio Campagnuolo ha illustrato nei dettagli il progetto insieme ai componenti della “Campagnuolo Progetti” composto da: arch. Fabio Campagnuolo, arch. Vincenzo della Torca, ing. Giuseppe Cacciapuoti, arch. Angela D’anna, arch. Claudia Cusano, geol. Domenico Tancredi. “Dopo la riqualificazione di Via Appia il PalaSmav entra nel novero delle opere più importanti che la nostra amministrazione ha realizzato. Grazie all’apporto della mia squadra amministrativa, un gruppo che ha voglia di fare, i risultati di un anno di lavoro sono evidenti – ha commentato il primo cittadino, che ha annunciato – Quattordici stanze saranno destinate ad altrettante associazioni sportive che avranno finalmente una sede”.  Il nuovo impianto sportivo è in grado di accogliere adeguatamente circa 1.000 persone, tra utenti (940 posti a sedere) e addetti ai lavori, avrà un costo di un milione e duecentocinquantamila euro, frutto di un finanziamento, pertanto, come ha evidenziato il sindaco Andrea Pirozzi “non comporterà alcuno aggravio sulle casse comunali. Presenti alla cerimonia il senatore Vincenzo D’Anna, autorità del CONI, della Commissione Tecnica Provinciale di Vigilanza dei Vigili del Fuoco e tanti personaggi del mondo dello sport.

Si è tenuta ieri sera, in Prolungamento Viale Libertà, la cerimonia di avvio ufficiale di un cantiere che entro un anno porterà alla creazione del PalaSmav, uno spazio cittadino da tempo atteso dagli amanti dello sport. Dopo una breve cerimonia religiosa e la benedizione di don Carmine Pirozzi dei luoghi dove si svolgeranno i lavori il sindaco Andrea Pirozzi ha espresso la sua soddisfazione per l’ennesimo obiettivo raggiunto: “Si tratta di un importante risultato raggiunto con tanta dedizione e impegno che mi inorgoglisce oltremodo perché ho attestato la felicità dei giovani sportivi che ora hanno la possibilità di praticare sport in piena sicurezza. Lo avevamo indicato come una priorità e abbiamo mantenuto la promessa”.  “Era dal 1978 che era ferma quest’opera, che doveva essere una piscina comunale, finalmente l’abbiamo cancellata dall’elenco delle opere incomplete, per destinarla ai giovani e alla sana competizione sportiva, unica rivalità che unisce tutti”. Così il senatore Vincenzo D’Anna che, come ha ricordato il primo cittadino, è sempre vicino all’amministrazione e ne sostiene tutte le attività. Dopo la cerimonia di apertura del cantiere i convenuti si sono spostati nello spazio retrostante della Scuola Media Giovanni XXIII dove l’architetto Fabio Campagnuolo ha illustrato nei dettagli il progetto insieme ai componenti della “Campagnuolo Progetti” composto da: arch. Fabio Campagnuolo, arch. Vincenzo della Torca, ing. Giuseppe Cacciapuoti, arch. Angela D’anna, arch. Claudia Cusano, geol. Domenico Tancredi. “Dopo la riqualificazione di Via Appia il PalaSmav entra nel novero delle opere più importanti che la nostra amministrazione ha realizzato. Grazie all’apporto della mia squadra amministrativa, un gruppo che ha voglia di fare, i risultati di un anno di lavoro sono evidenti – ha commentato il primo cittadino, che ha annunciato – Quattordici stanze saranno destinate ad altrettante associazioni sportive che avranno finalmente una sede”.  Il nuovo impianto sportivo è in grado di accogliere adeguatamente circa 1.000 persone, tra utenti (940 posti a sedere) e addetti ai lavori, avrà un costo di un milione e duecentocinquantamila euro, frutto di un finanziamento, pertanto, come ha evidenziato il sindaco Andrea Pirozzi “non comporterà alcuno aggravio sulle casse comunali. Presenti alla cerimonia il senatore Vincenzo D’Anna, autorità del CONI, della Commissione Tecnica Provinciale di Vigilanza dei Vigili del Fuoco e tanti personaggi del mondo dello sport.

(a cura di Giusy De Simone)

Lascia il tuo commento

Comments are closed.