SMAV -Vittoria tonificante per la Ribellina: 3-1 al Nola

Paola Nigriello

Al di là delle più rosee previsioni la vittoria della Ribellina contro il Nola, domenica pomeriggio, per la quinta giornata  di ritorno del campionato regionale di pallavolo femminile serie C.  Una vittoria sofferta perché è arrivata contro una formazione che è settima in classifica con 30 punti. Le santamariane ora sono undicesime in classifica con 17 punti, una lunghezza dietro lo Xenia Scafati, e quattro in più delle salernitane dell’Indomita; proprio contro le salernitane sarà il prossimo incontro delle ragazze del presidente Antonio Iaia.

All’ingresso delle atlete in campo, la Ribellina aveva solo otto atlete comprese le infortunate Crisci, Iovine, Verlezza. E’ da un po’ di tempo che, fra infortuni ed incidenti vari, il tecnico Enzo De Lucia non riesce a mettere in campo un sestetto decente. L’infortunio alla capitana Sarà Crisci sembrava l’ultimo, invece si è aggiunto quello a Michela Verlezza (infortunatasi a scuola), le non perfette condizioni di Sposito, ed infine Iovine che tarda ad uscire dall’infortunio alla spalla. Con questo “quadro clinico” non era facile sperare nella vittoria; eppure la Ribellina ci è riuscita.

Sono scese sul terreno  di gioco Piscitelli, Fucci, D’Aiello, la capitana Crisci ancora non rimessasi dall’infortunio alla schiena, e le due sorelle Daniela e Paola Nigriello, con Grieco a rotazione. La novità è stata Paola Nigriello che, a seguito dei vari infortuni, ora viene utilizzata un po’ di più dal tecnico De Lucia.

Dopo un batti e ribatti fra le due formazioni con il punteggio sempre in parità, le padroni di casa prendono il largo sul 9 a 5 con due punti consecutivi di Grieco ed un’ottima ricezione di Daniela Nigriello,

Daniela Nigriello in ricezione

e poi 10 a 5 con una battuta sibillina di Fucci. Il Nola non ci sta e rosicchia qualche punto (10 a 7), ma prima Grieco, poi Paola Nigriello, di nuovo Grieco portano la Ribellina sul 14 a 9. L’infortunata capitana Sara Crisci da’ un suo piccolo contributo portando il risultato sul 15 a 10. Si va avanti un punto per squadra fino al 18 ad 11 con un altro bellissimo colpo di Paola Nigriello: 19 a 11. La Ribellina sembra essere sulla strada giusta per aggiudicarsi il set e così è perché fra qualche battuta sbagliata dalle nolane, un paio di muri di Grieco e Fucci, due schiacciate di Sara Crisci, si arriva al 25 a 18 che sancisce l’aggiudicazione del primo set (=gioco).

Nel secondo gioco cambia, purtroppo, la musica perché le ospiti iniziano a spron battuto portandosi subito sul 4 a 1. La Ribellina riesce a portarsi sul pari prima a 4 a 4, poi 8 a 8, indi 10 a 10. Il tecnico De Lucia opera un cambio: entra Sposito per Paola Nigriello, ma le nolane continuano a martellare con i due opposti ed il punteggio è a loro favore: 11-14, 12-16, 12-18, 14-18 con una battuta di Crisci, 15 a 18 con Grieco. Poi 15 a 20, 18 a 22 ancora Crisci, poi Grieco 19 a 22,  Sposito porta la Ribellina sul 20-22 dopo un lunghissimo ed interminabile batti e ribatti. La rimonta sembra fatta, ma non è così perché errori di distrazione cosentono al Nola di arrivare a 25 contro i 20 della Ribellina: tutto da rifare.

Il terzo gioco inizia bene per le ospiti che si portano subito sul 2 a 0, ma Paola Nigriello con tre punti consecutivi ribalta la situazione. Il Nola contrattacca e va sul 3 a 6. Crisci e Fucci rimontano e si arriva sul 7-7, 8-8, Grieco col 9-8. La Ribellina insiste: 10-8, 10-10, 11-10 con Grieco, 12-10, 13-11, 14-12 con Crisci. Il tecnico del Nola chiama la sospensione, al ritorno delle squadre in campo le ospiti approfittano  subito e si portano sul 14 a 16, Crisci tiene botta: 15-16, 16-16; il Nola allunga 17-18, 18-19, Grieco le raggiunge con una bellissima schiacciata 19-19, 20-20, e poi sorpasso delle padroni di casa: 21-20, 22-21, 23-21; la capitana Crisci da forza a tutte le sue energie: 24-21 e…. grazie ad un errore delle avversarie la Ribellina si aggiudica il terzo set per 25 a 21.

Il quarto gioco inizia bene per le atlete del tecnico De Lucia, che non ha mai fatto mancare il proprio incitamento alle atlete. Un doppio Crisci porta il punteggio sul 5 a 1 per la Ribellina; il Nola non ci sta e si porta sul 5-4; ancora Crisci sul 6-4: encomiabile questa ragazza che – nonostante gli acciacchi fisici – riesce sempre a dire la sua con strepitose schiacciate e (qualche volta) anche con qualche colpo di fortuna. Grieco, Sposito, ancora un doppio  Grieco in battuta: 12-6.  Sembra di sognare: il Nola sta per arrendersi; infatti  Sposito, ancora Grieco in battuta, Crisci, ancora Crisci … ed il risultato è di 17-8 per la Ribellina. Il Nola vuole salvare almeno la faccia perché in classifica ha ben sedici punti in più della Ribellina: 30 contro i 14. : si porta sul 17-9, 17-10, 18-10, 18-11, 18-12. Fucci, Crisci, Fucci, Grieco, Fucci assestano il colpo mortale che consente alla Ribellina di aggiudicarsi il set per 25 a 12 e l’incontro per 3 a 1.

Vittoria meritata. I tre punti conquistati portano serenità nella Ribellina alla vigilia della difficile trasferta di Salerno contro le avversarie dell’anno scorso in serie D. Come detto, la Ribellina è 11cesima in calssifica con quattro punti di vantaggio sul Salerno.

 

 

 

Lascia il tuo commento

Comments are closed.